Stupri di guerra · Karima Guenivet

Mente

Collane

Dalla stessa collana

Stupri di guerra

Karima Guenivet

traduzione di Donatella Valeri

un libro di 204 pagine
ISBN 88-87995-33-8
Prezzo € 15,00

Stupri di guerra

L’Algeria, il Rwanda, la Bosnia, tre paesi che hanno subito l’urto devastante della guerra etnica e religiosa nel corso degli anni Novanta.
Il libro è una ricostruzione storica approfondita di quel che è accaduto nelle tre regioni devastate dalla brutalità della violenza.
Karima Guenivet ambienta la sua analisi della violenza sulle donne come crimine contro l’umanità e al tempo stesso come arma specifica.

Scopo del libro è definire lo stupro di guerra come un vero e proprio crimine contro l’umanità.

“Per molto tempo, troppo tempo le violenze sessuali sono state oggetto di quella tolleranza riservata alle fatalità.
All’uscita di questo libro alcuni giornalisti mi hanno ripetuto lo stesso discorso che ignora i fatti e considera tale crimine una banalità, un non-evento”.
dalla prefazione dell¹autrice all¹edizione italiana

“I conflitti più recenti hanno dimostrato che lo stupro può essere utilizzato come un’arma di guerra, uno strumento di terrore contro intere popolazioni. Il grande merito di Karima Guenivet è di aver sviscerato questo meccanismo infernale”.
da “Le Monde diplomatique”

Acquista su

logo_ibs

Rassegna stampa

Stupri di guerra

Libri ribelli – 01-10-2002

Una donna per nemico

Io Donna – 06-04-2002

Diritti umani: quando lo stupro diventò arma di guerra

AGI – 17-04-2002

Stupri di guerra

RaiLibro – 09-05-2002

Stupri di guerra

il Segnalibro – 14-05-2002

Stupri di guerra

Il Giornale d'Italia – 14-04-2002

Campi di battaglia

Carta – 11-04-2002