Arresti frequenti · Michel Deguy

Arresti frequenti

Michel Deguy

Poesie scelte 1965-2006

traduzione di Mario Benedetti, con un saggio di Martin Rueff

un libro di 176 pagine
ISBN 97-888-89829-26-4
Prezzo € 12,00

Arresti frequenti

“Se la luce è il linguaggio, come egli stesso afferma, essa è interna ai testi, s’irradia nell’ordito delle parole, dei sintagmi, delle frasi, delle immagini, dei versi. Il vocabolo non è provvisto di un’espressione piena, non è fermo punto di riferimento che attesti e fondi la consistenza del reale. L’esitazione, conseguente all’estrema consapevolezza che il poeta possiede, tra cosa e parola, tra cosa e immagine, tra presenza e il fatto di nominarla, dirla, interna al sentire e al fare poetico, sviluppa perifrasi e salti associativi a volte ardui ma avvincenti seppure ‘legati’ da amarezza, dolore, angoscia.
E in ciò risiede in ultimo forse il segreto dell’opera di Michel Deguy.”
Mario Benedetti

Acquista su

logo_ibs

Rassegna stampa

Versi

il manifesto – 21-03-2010

Il lessico filosofico di Michel Deguy

Liberazione – 24-06-2007

Arresti frequenti

l'immaginazione – 01-09-2007

Michel Deguy: Arresti frequenti

Giuseppe Genna blog – 17-07-2007

L’arte poetica vive tra le generazioni

Avvenire – 10-01-2008

Michel Deguy: l’amore è perderti per perdere me stesso

BlogPoesia Corriere della Sera – 19-12-2007